Edizione nº 176 – Perché amiamo gli uomini

Una mia amica, Julia, mi ha inviato il testo che segue. Quando ho tentato di entrare in contatto con lei per sapere se ne fosse l’autrice, lei dice: Mircea Cartarescu.

Sono andato a cercare in internet, e sapete che cosa ho scoperto? Che esistono svariati gruppi di discussione al riguardo! Ossia, le donne oggigiorno sono alla ricerca di motivazioni per innamorarsi dell’altro sesso. In qualití  di uomo, che concorda con alcune di queste motivazioni, ne ho steso una lista sulla base di cií² che dicono loro:

Amiamo gli uomini perché Non riescono a fingere un orgasmo, anche quando lo vogliano.

Perché non ci capiranno mai, e comunque continuano a tentare.

Perché riescono ancora a vedere la nostra bellezza, anche quando noi non siamo pií¹ capaci di crederci.

Perché ne capiscono di equazioni, politica, matematica, economia, e ignorano il cuore femminile.

Perché sono amanti che riposano solo quando noi otteniamo (o fingiamo) il piacere.

Perché sono riusciti a elevare lo sport a qualcosa di simile a una religione.

Perché non hanno mai paura del buio.

Perché insistono a riparare cose che sono al di lí  delle loro capacití , e vi si dedicano con lo stesso entusiasmo di un adolescente e si disperano quando non riescono.

Perché sono come le melagrane: in gran parte è impossibile digerirle, ma i semi sono deliziosi.

Perché non si fermano mai a parlare di quello che il vicino puí² pensare.

Perché noi sappiamo sempre quello che stanno pensando, e quando aprono bocca dicono esattamente cií² che immaginavamo.

Perché non hanno mai lontanamente immaginato di torturarsi con i tacchi alti.

Perché adorano esplorare il nostro corpo e conquistare la nostra anima.

Perché una ragazzina di 14 anni puí² lasciarli senza parole, e una donna di 25 riesce a domarli senza grande sforzo.

Perché sono sempre attirati dagli estremi: opulenti o ascetici, guerrieri o monaci, artisti o generali.

Perché fanno il possibile e l’impossibile per tentare di nascondere le loro fragilití .

Perché la paura pií¹ grande di un uomo è di non essere uomo – cosa che non passa mai per la testa di una donna (non essere una donna).

Perché finiscono sempre il cibo che c’è nel piatto, e non si sentono in colpa.

Perché trovano decisamente divertenti degli argomenti assolutamente privi di interesse, come quello che è successo in ufficio o le marche delle automobili.

Perché sono dotati di spalle su cui riusciamo ad addormentarci senza grande sforzo.

Perché sono in pace con il proprio corpo, tranne piccole e insignificanti preoccupazioni per quanto riguarda calvizie e obesití .

Perché hanno un coraggio impressionante davanti agli insetti.

Perché non mentono mai sulla loro etí .

Perché, malgrado tutto cií² che tentano di dimostrare, non riescono a vivere senza una donna.

Perché, quando diciamo a uno di loro “io ti amo”, ci chiedono sempre di spiegargli esattamente come.

Kristen, una lettrice, afferma che non sappiamo assolutamente niente a proposito della natura femminile, ed elabora la seguente lista:

1 – Noi donne nasciamo gií  detective. Ai nostri occhi, tutti gli uomini sono sospetti, e le loro avventure finiranno per essere scoperte: è solo una questione di tempo.

2 – Anche se non siamo innamorate di te, udire “io ti amo” è un balsamo per le nostre anime. E se tu non lo dici, lo notiamo e ce ne rattristiamo.

3 – Lo stesso accade con la frase “sei bella”. Ci vogliono meno di due secondi per pronunciare queste due parole magiche, che sono in grado di trasformare i nostri incubi in vere e proprie favole.

4 – Se domandiamo che vestito dobbiamo metterci, non irritarti se decidiamo di indossare esattamente l’opposto di quello che hai scelto tu: fa parte della nostra natura.

5 – Ad una festa, siamo capaci di scannerizzare il salone in meno di un minuto, e scoprire chi ci interessa. Stai attento.

6 – Pensiamo al sesso con la stessa compulsione degli uomini, o anche di pií¹. L’unica differenza è che non lo dimostriamo.

7 – Se non accettiamo immediatamente l’invito a cena ad un primo incontro, non ti preoccupare: abbiamo bisogno di alcuni giorni per perdere quei chili extra che riteniamo sempre stiano distruggendo la nostra vita.

8 – Le donne si ricordano sempre di tutto. Se tu domanderai quando ci siamo conosciuti, nessuna di noi dirí : “ad una festa”. Diremo: è stato un martedí¬, subito dopo una cena dove hanno servito insalata e brodo di pollo, tu portavi un paletí² nero e le tue scarpe erano della tal marca, ecc…

9 – Per quanto amore siamo capaci di dare, ci sono sette giorni in cui vogliamo stare lontane da tutto e da tutti. Tu hai due opzioni: aggrapparti a un palo e aspettare che la tempesta passi, o andare nella gioielleria pií¹ vicina e comprare un regalo. Noi raccomandiamo la seconda opzione.

10 – Abbiamo altrettanto potere di ragionamento di un uomo. Ma non abbiamo bisogno di renderlo evidente, altrimenti tu ti sentiresti insicuro. Le donne che si comportano cosí¬ finiscono per rimanere sole.

11 – Adoriamo ogni genere di pelo sul corpo maschile, anche se la depilazione è la nostra tortura favorita.

12 – Detestiamo fare l’amore quando non ne abbiamo voglia, ma lo facciamo comunque, e tu non sarai in grado di cogliere la differenza.

12ª – Gioca con i nostri animali domestici e i nostri bambini, e noi giocheremo con te. Ignorali, e anche noi ti ignoreremo.

14 – Le donne sono dotate di una vista a Raggi X. Possiamo guardare un paio di occhi neri e scoprirvi il bambino che vi si nasconde. Possiamo fissarci su un paio di angelici occhi azzurri e scoprirvi il demonio che c’è. Sappiamo quando gli uomini stanno fingendo di dormire per la stanchezza, o – il che è pií¹ evidente – quando stanno fingendo di non dormire con un’altra persona.

15 – Non tutte le donne vogliono il matrimonio e dei figli. Molte desiderano solo orgasmi e animali domestici.

16 – La gentilezza, quando è genuina, riesce a sciogliere i nostri cuori induriti.

17 – Se abbiamo qualche problema da discutere con te, non tentare di darci la soluzione, noi ce l’abbiamo gií . Si tratta solo di un pretesto per evitare che il rapporto finisca per scadere nella noia.